martedì 2 settembre 2014

15

RIGATONI con SUGO CRUDO di POMODORI e BASILICO


Eccoci ritrovati con l’appuntamento de “L’Italia nelPiatto”. Ci sono delle novità! Usciremo ogni mese con ben due post! Il giorno 2 e il giorno 16! Quindi doppio appuntamento!
Come portavoce della Lombardia oggi vi propongo un piatto semplicissimo tramandato, che mi preparava sempre mia madre fin da quando ero bambina. E' una vecchia ricetta che avevo già pubblicato, ma voglio riprensentarvela. Niente di speciale, lo premetto, ma tanto buona, ve lo assicuro!

Come ben sappiamo i sughi freddi sono un toccasana per la tavola estiva. Possono essere preparati con un po’ di anticipo, volendo si possono anche marinare, ma per questa versione "express", che vi propongo oggi, non è necessario. In questo periodo, il sugo crudo di pomodori e basilico è ottimo anche per la pasta fredda (una volta lessata e scolata al dente, si condisce con olio e si allarga su un vassoio a raffreddare, prima di unire il sugo). A voi la scelta.
Portate a bollore l’acqua per la pasta, scottatevi i pomodori (secondo me i San Marzano sono ottimi), salatela e cuocete la pasta. Intanto si preparano i pomodori ai quali bisogna togliere i semi, che altrimenti renderebbero il condimento troppo acquoso, unendo poi il basilico spezzettato. Regolate di sale, emulsionate con dell’ottimo olio extra vergine di oliva ed il gioco è fatto! E se gradite, una bella spolverata di grana tipico Lodigiano!


E ora eccovi tutte le ricette delle altre regioni:

Trentino-Alto Adige
Zuppa di finferli  http://afiammadolce.blogspot.com/2014/09/zuppa-di-finferli.html

Friuli-Venezia Giulia
Sarde in Saòr http://ilpiccoloartusi.blogspot.it/2014/08/sarde-in-saor-per-litalia-nel-piatto.html

Veneto:
Mezze penne con fagiolini in umido http://ely-tenerezze.blogspot.it/2014/08/mezze-penne-con-fagiolini-in-umido.html

Valle d'Aosta:  
Gnocchi di barbabietola con fonduta al Bleu d'Aoste http://atuttopepe.blogspot.com/2014/09/la-valle-daosta-nel-piatto-gnocchi-di.html

Piemonte:

Liguria:
Pesche ripiene (perseghe pinn-e) http://arbanelladibasilico.blogspot.com/2014/09/litalia-nel-piatto-frutta-e-verdura-di.html

Emilia Romagna: 
Bargnolino o Liquore di Prugnoli http://zibaldoneculinario.blogspot.com/2014/09/bargnolino-o-liquore-di-prugnoli-per.html

Lazio:  
Pollo ai peperoni  http://beufalamode.blogspot.com/2014/09/pollo-alla-romana-coi-peperoni-per.html

Toscana:
Trusca di Casoli  http://acquacottaf.blogspot.com/2014/08/trusca-di-casoli.html

Marche:
Fregandò o fricò http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.com/2014/08/fregando-frico-ricetta-tipica-delle.html

Abruzzo:
Peperoni arrostiti http://ilmondodibetty.blogspot.com/2014/08/peperoni-arrostiti-per-litalia-nel.html

Umbria:  
Cipollata  http://amichecucina.blogspot.com/2014/09/cipollata-per-litalia-nel-piatto.html

Molise:
Fragoline al vino  http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.com/2014/08/fragoline-al-vino-per-litalia-nel-piatto.htm

Basilicata:
Strazzata di Noepoli - pizza in teglia con peperoni e pomodori  http://blog.alice.tv/profumodicannella/2014/09/02/pizza-in-teglia-con-pomodori-e-peperoni-la-strazzata-di-mia-nonna/

Campania:  
Parmigiana di melanzana contadina http://www.isaporidelmediterraneo.it/2014/08/parmigiana-di-melanzana-contadina.html

Puglia:  
Spaghetti con fagiolini pinti   http://breakfastdadonaflor.blogspot.com/2014/09/cucina-pugliese-spaghetti-con-fagiolini.html

Calabria:  http://ilmondodirina.blogspot.com/2014/08/melangiani-chini.html

Sicilia:
Confettura di fichi e mandorle  http://burro-e-vaniglia.blogspot.it/2014/09/confettura-fichi-e-mandorle.html

Sardegna:  
Melanzane in padella con cipolla http://blog.giallozafferano.it/vickyart/melanzane-in-padella-con-cipolla-ricetta-sarda/

sabato 30 agosto 2014

8

Crostatine al cioccolato di E. Knam


Non c’è droga al mondo che competa, il cioccolato è la numero uno! Io ne sono totalmente dipendente! Adoro tutto il cioccolato. Al latte (il mio preferito), fondente, con le nocciole, con uvetta, dark, bianco…tutto, lo adoro tutto! E questa ricetta di Knam non ha fatto altro che accrescere la mia devozione verso questo alimento. L’unico compromesso è quello di scegliere del cioccolato di altissima qualità.

Eccovi la ricetta! Io, anziché una crostata da 6 porzioni, ho preferito dividere la frolla in stampini monoporzioni (Guardini Keramìa) , così da proporre ad Iris una merenda golosa, da leccarsi i baffi!
Ingredienti:
300 g di frolla al cacao
250 g di crema pasticciera
250 g di ganache al cioccolato
Preparate la pasta frolla al cacao, la crema pasticciera e la ganache seguendo le ricette riportate sotto. Quando avrete tutto pronto, unite le creme e mescolatele con una frusta, per ottenere un composto al cioccolato liscio e pastoso.
Imburrate le tartellette (o una tortiera dal diametro di 22 cm). Stendete la frolla ad uno spessore di ca. 3 mm e foderate gli stampini. Dalla pasta che avanza, ricavate delle strisce per la decorazione.
Stendete la crema al cioccolato e disponetevi sopra in diagonale le strisce di pasta frolla. Cuocete a 175°C per circa 35'. 
E' buonissimissima sia calda che fredda! Il giorno dopo la crema, bella rassodata, avrà quasi la consistenza della frolla!
 
Pasta frolla al cacao
Dosi per circa 900 g:
250 g di burro morbido
250 g di zucchero semolato (per me Eridania)
2 uova intere
4 g di sale
1 stecca di vaniglia
10 g di lievito in polvere
400 g di farina 00 (per me farina per Dolci Molino Rossetto)
80 g di cacao in polvere
In una planetaria con il gancio (oppure a mano), impastate il burro con lo zucchero e la vaniglia. Quando gli ingredienti saranno amalgamati, unite lentamente le uova, quindi la farina 00, il cacao, il lievito e il sale. Appena la farina è incorporata, smettete di impastare. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponetela in frigorifero per almeno 3 ore. Con queste dosi otterrete 900 g ca di frolla. Potete congelarla quella in eccesso, così la prossima volta è già pronta!
Crema pasticciera
Dosi per circa 250 g:
170 g di latte intero fresco
½ stecca di vaniglia
2 uova
30 g di zucchero semolato (per me Eridania)
10 g di amido di mais
5 g di farina di riso (per me farina di riso Molino Rossetto)
Versate il latte in una casseruola. Incidete la vaniglia longitudinalmente, estraete la polpa e mischiatela ai tuorli leggermente sbattuti. Ponete invece il baccello nel latte, mescolate e lasciate scaldare.
Versate lo zucchero nella ciotola con i tuorlio e cominciate subito a lavorare il composto con una frusta.
Quando lo zucchero si sarà sciolto perfettamente, unite in un colpo solo l’amido e la farina setacciati e amalgamateli. Prima che il latte cominci a bollire, prelevatene qualche cucchiaiata e stemperate il composto.
Quando il latte bolle, eliminate la vaniglia e aggiungete l’impasto di tuorli e farina. Proseguite la cottura senza smettere di mescolare fino a che il composto non sarà denso e cremoso. Per la consistenza perfetta basteranno 2 minuti.
Infine fate raffreddare la crema.
Ganache al cioccolato
Dosi per 250 g:
110 ml di panna fresca liquida
150 g di cioccolato fondente 60% tritato (io ho usato la grattugia a fori larghi Microplane)
Se volete preparare una dose maggiore o minore della quantità indicata, vi basti sapere che dovrete usare sempre 1 parte di panna e 1,4 parti di cioccolato.
Portate a bollore la panna in un pentolino, quindi unite il cioccolato e amalgamate con una frusta fino a quando la ganache non sarà del tutto emulsionata. Dovrete ottenere una crema liscissima e, soprattutto, lucida.

giovedì 28 agosto 2014

6

FRITTATA con ZUCCHINE e SESAMO

Tovaglietta Green Gate
Settembre si avvicina e anche per Iris si aprirà un nuovo capitolo della vita: la scuola materna. E' anticipataria, ma per forza di cose bisogna che cominci. Sicuramente può solo farle bene (spero), soprattutto dal punto di vista dell'alimentazione. Queste ultime vacanze al mare non hanno fatto altro che peggiorare la situazione. Se prima mangiava poco e niente, ora ci siamo ridotti praticamente al nulla. Solo latte e pane. Le scaloppine al vino bianco, che tanto le piacevano, non vuole più vederle, nemmeno dipinte. Spero con tutto il cuore che vedendo gli altri bimbi mangiare, sia anche lei stimolata a provare cose nuove. Staremo a vedere. 
Intanto vi propongo una ricettina al volo, semplice semplice, ma molto gustosa. Buonissima anche fredda (soprattutto il giorno dopo!).

INGREDIENTI

2 zucchine g 300

6 uova
50 ml di latte
1 cucchiaio di grana grattugiato
2 cucchiai di semi di sesamo Melandri Gaudenzio
olio extravergine di oliva
sale 
pepe

Preparazione
Spuntate e tagliate le zucchine a quarti di rondella. Fatele appassire in 2 cucchiai d'olio in una padella antiaderente. Battete le uova con una frusta, amalgamandole. Salatele e pepate leggermente. Aggiungete il latte e il grana grattugiato.
Mescolatevi le zucchine.Tostate i semi di sesamo per un minuto nella stessa padella delle zucchine. Versatevi le uova battute, poi cuocete la frittata su un lato; rigiratela e completatene la cottura.



martedì 26 agosto 2014

5

Salsa BBQ a modo mio con cetrioli agrodolci Zuccato



Ieri il fatidico rientro al lavoro. Quest'anno è stata più dura che mai, forse perchè mi sono rilassata troppo in questi 15 giorni passati a oziare (se così si può dire). Comunque, rimbocchiamoci le maniche e che un altra stagione lavorativa abbia inizio!
Per non dimenticare le vacanze e le grigliate all'aperto con amici e parenti, vi propongo una salsa bbq con peperoni e cetrioli agrodolci Zuccato. Se ve ne avanza, è ottima anche per deliziose bruschette! E ve lo dice una che non ama particolarmente le salse...questa è fantastica!

Ingredienti: 




2 cucchiai di senape (io l’ho fatta in casa; sotto vi riporto la ricetta)
una manciata di semi di senape gialla secchi
3 cucchiai di latte
5 cucchiai di peperoni e
cetrioli agrodolci sminuzzati Zuccato
½ limone bio
Prezzemolo
1 bicchiere di olio d'oliva
Sale qb
Pepe qb




Preparazione: 




In una ciotola diluite la senape con il latte. Versate sul composto un bicchiere d'olio a filo come per una maionese e, quando la salsa è gonfia e ben densa, insaporite con sale e pepe. Quindi aggiungete il succo del limone filtrato al colino, il prezzemolo e i peperoni e cetrioli agrodolci Zuccato sminuzzati al coltello. Amalgamate e poi passate in salsiera. Servire la salsa come accompagnamento di carni o wurstel alla griglia.

*SENAPE




Ingredienti: 


100 cl vino bianco secco
100 cl latte
200 g farina
50 g semi di senape gialla secchi
qualche chiodo di garofano
peperoncino
1 bustina di zafferano
Olio di semi di arachidi
Aceto di vino 

Sale 



Preparazione: 


Versare il vino bianco in una casseruola ed unirvi i semi di senape, i chiodi di garofano, il peperoncino e lo zafferano. Mettere sulla fiamma e fare evaporare il vino di un quarto, dopodichè passare il tutto al setaccio. Mettere la farina in una terrina e aggiungervi il latte, stemperatela senza formare grumi aiutandovi con una frusta. Fare intiepidire questa miscela su fiamma bassa e poi aggiungerla al passato di senape. Mescolare il tutto e fatelo amalgamare con dell'olio di semi di arachidi versato a filo in quantità necessaria per ottenere un impasto omogeneo. Infine unire l'aceto secondo i vostri gusti. Riporre questa salsa in vasetti di vetro, coprire la superficie con un filo d'olio e conservare in frigorifero.


venerdì 22 agosto 2014

7

Pasta fredda con fagiolini, patate e tonno

Ciotolina a pois Green Gate
Ecco la ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

350 g di pasta corta (per me penne rigate)
200 g di fagiolini
olio extravergine d'oliva  >>ROI<<
2 patate medie
160 g di tonno all'olio di oliva Vero Sapore Mareblu
una manciata di semi di senape nera Melandri Gaudenzio

Per prima cosa lavate i fagiolini e spuntate le loro estremità, quindi lessateli in abbondante acqua salata (quella che poi utilizzerete per cuocere la pasta). Intanto sbucciate le patate e tagliatele a piccoli dadini.
Quando l'acqua inizierà a bollire tuffatevi le patate, lasciate cuocere qualche minuto poi versatevi anche le penne che, così facendo, saranno pronte insieme alle patate e ai fagiolini. Trascorso il tempo di cottura della pasta, scolate il tutto e lasciate intiepidire. Aggiungete il tonno sgocciolato, dell'ottimo olio extra vergine di oliva, spolverizzate con una manciata di semi di senape nera e servite.

Related Posts with Thumbnails